Il Paruch

   Nel 2012 si realizza il sogno di Italo Della Fara, imprenditore con 30 anni di attività alle spalle, che decide di creare l'Azienda Agricola Della Fara e di avventurarsi nel mondo delle ERBE SPONTANEE.

 

 

   Inizia così uno studio approfondito su vari tipi di erbe, durante il quale viene a conoscenza del progetto "Bionverde" dell'ERSA della Regione Friulana con cui ha diversi confronti anche in ambito della coltivazione delle erbe spontanee.

 

  Ma tra tutte le varie erbe, una in particolare cattura la sua attenzione:

il Chenopodium Bonus Henricus (Erba del Buon Enrico), in altre parole spinacio selvatico di montagna, conosciuto anche con il termine dialettale PARUCH.

 

 

  Con le informazioni raccolte, dà il via alla sperimentazione: dapprima la raccolta di questa pregiata erba e la selezione dei suoi semi. Successivamente la sua coltivazione, prima in piccoli vasi e poi nei campi. Da qui alla sua trasformazione in un prodotto innovativo ma che mantenesse, al tempo stesso, le sue caratteristiche naturali e il suo sapore unico e genuino, il passo è stato breve.

 

    Come è stato possibile? Semplicemente mettendola "in vasetto"!

 

Dopo il Paruch, grazie alla collaborazione con un laboratorio alimentare esterno professionale, è stato il turno dell'Aglio Orsino, della Silene Rigonfia e del Rabarbaro, passando poi al Sambuco e alla Rosa Canina ma anche a frutti più tradizionali, come fragole e mele.

 

 

 

La nostra storia...

 

  "Per realizzare un sogno sono indispensabili molti fattori:

far sì che l'idea abbia i giusti requisiti per divenire concreta, possedere un forte spirito di iniziativa e, perchè no,

anche una buona dose di incoscienza."     

Azienda Agricola

Della Fara